La Fondazione Ravasi Garzanti

Origini e finalità


Sofia Ravasi

La Fondazione Ravasi Garzanti ha preso il posto della Fondazione Sofia Ravasi che nel 1986 fu voluta dall’editore Livio Garzanti per onorare la memoria della madre con iniziative assistenziali e sociali.

Nel corso della sua attività a favore di persone molto disagiate, questa Fondazione ha aiutato malati cronici e terminali, extracomunitari bisognosi di assistenza sanitaria e legale, giovani donne vittime di sfruttamento, e ha anche sostenuto enti e iniziative affini alla sua vocazione.

Nel 2006 Garzanti, diventato sensibile ai problemi dell’invecchiamento, volle un impegno più deciso per le persone rese invalide dal declino della memoria e da disturbi del comportamento.

È stato allora ideato il Progetto Alzheimer, che dal 2009 contribuisce all’assistenza in casa propria di pazienti dementi e molto poveri della provincia di Milano, e nello stesso tempo promuove la qualificazione professionale e l’inserimento sociale dei badanti che li curano.

Su questo progetto la Fondazione ha fatto convergere la maggior parte delle sue risorse.

Nel 2014, la Fondazione Sofia Ravasi è stata sostituita dalla Fondazione Ravasi Garzanti, che ne conserva intatti lo spirito e gli scopi (vedi Pdf 1).

Clicca qui per entrare nel progetto AlzheimerStatuto della Fondazione Sofia Ravasi Onlus